giugno 4, 2018 Certificazione e ambiente

CLASSIFICAZIONE RIFIUTI – DAL 05 LUGLIO 2018 NUOVI CRITERI PER CLASSE DI PERICOLO HP14

Dal 05 luglio 2018 diventerà operativo il Regolamento UE 2017/997 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 14 giugno 2017, che modifica l’allegato III – caratteristiche di pericolo dei rifiuti – della Direttiva 2008/98/CE, sostituito dal Regolamento UE 1357/2014, in merito all’attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 – ECOTOSSICO.

Il Regolamento UE 2017/997 indica le modalità per attribuire la caratteristica di pericolo HP14, andando a sopprimere la nota del regolamento UE 1357/2014 che riportava: “L’attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 è effettuata secondo i criteri stabiliti nell’allegato VI della Direttiva 67/548/CEE del Consiglio”.

Si ricorda inoltre che essendo l’applicazione dell’ADR una norma temporanea (Legge 125/2015 – DL 78/2015 art. 7, comma 9-ter) “nelle more dell’adozione della Commissione Europea di specifici criteri per l’attribuzione ai rifiuti della caratteristica HP14”, dal 05 luglio 2018 non verranno più applicate le modalità ADR per la classificazione e caratterizzazione dei rifiuti. In sostanza per l’attribuzione della caratteristica HP14 si applicherà dal 05 luglio 2018 soltanto il Regolamento UE 2017/997, quindi non più la Direttiva 67/548/CEE né l’ADR.

Per riassumere e chiarire ulteriormente, si può affermare che:

  • –  Dal 05 luglio 2018 cambiano modalità e criteri per classificare un rifiuto ECOTOSSICO – HP14,quindi rifiuti che sono ora considerati HP14 potrebbero non esserlo più o viceversa.
  • –  È bene procedere ad una nuova classificazione dei rifiuti, tenendo conto dei nuovi criteri, per poterdare continuità ai conferimenti dal 05 luglio 2018 in poi.
  • –  Si consiglia di provvedere allo smaltimento dei rifiuti attualmente caricati a registro/Sistri con HP14 entro la fine di giugno 2018, in modo da azzerare eventuali giacenze e cominciare una gestione ex-novo a partire dal 05 luglio 2018.